Vito Gamberale

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Biografia

Vito Gamberale Vito Gamberale è un importante manager italiano che ricopre attualmente la carica di Presidente di Quercus Assets Selection, fondo infrastrutturale specializzato in investimenti di larga scala nel settore delle energie rinnovabili. Azionista e Presidente di Iterchimica, è stato Presidente senza deleghe operative di Grandi Lavori Fincosit, società che opera nel settore infrastrutturale e dell’edilizia civile, e azionista di PSC S.p.A.
BIOGRAFIA VITO GAMBERALE

Vito Gamberale, originario di Castelguidone, frequenta a Roma la facoltà di Ingegneria Meccanica dell’Università La Sapienza. Qui, laureatosi nel 1968, diventa anche assistente alla cattedra di Impianti Meccanici. Quasi subito abbandona il mondo universitario per entrare in IMI (Istituto Mobiliare Italiano), dove, per un decennio, è chiamato a valutare le imprese, soprattutto quelle del settore tessile, siderurgico e meccanico. Nel 1984, dopo un’esperienza anche in Gepi (Società per le Gestioni e Partecipazioni Statali), entra in Eni e, come Amministratore Delegato e Presidente di alcune società del gruppo, realizza la privatizzazione del settore tessile e di altri comparti no-core. Nel 1991 passa a Telecom Italia e diventa uno dei fautori del successo della telefonia mobile nel nostro Paese.
VITO GAMBERALE F2i e altre esperienze

Dal 1998 al 2000, Vito Gamberale è Presidente di 21 Investimenti, la società di partecipazioni industriali controllata dalla famiglia Benetton. Proprio nel 2000 è chiamato a lanciare il gruppo Autostrade e riesce nei suoi anni da Amministratore Delegato a farlo diventare una vera e propria multinazionale. Vito Gamberale lascia l’incarico nel 2006, perché non condivide il progetto di fusione con la società spagnola Albertis. Dopo aver ricoperto per un breve periodo l’incarico di Vice Commissario per il settore “Strategie, Attività e Gestione Generale” della FIGC (Federazione Italiana Giuoco Calcio), a fianco dell’allora Presidente Guido Rossi, nel 2007 fonda e diventa AD di F2i, il più importante Fondo di investimenti italiano per il comparto infrastrutturale.


Download PDF

Correlati: