Paolo Campiglio

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Biografia

Paolo Campiglio Paolo Campiglio nasce a Milano nel 1975. Dopo la maturità commerciale ad indirizzo giuridico-amministrativo, intraprende il percorso accademico presso la facoltà di farmacia dell’Università degli Studi di Pavia. Nel 1997 entra a far parte del consiglio comunale di Legnano, esperienza che ripete anche per i due mandati successivi e fino al 2012, ricoprendo, tra le altre, le cariche di presidente della commissione lavori pubblici, capogruppo di maggioranza e presidente del consiglio comunale. Negli anni diventerà coordinatore regionale e, successivamente, parte della dirigenza nazionale del settore esteri del Movimento Giovanile, la più vivace e numerosa esperienza associativa italiana. Inizia la propria attività professionale come socio fondatore di uno studio che offre servizi aziendali, consulenza amministrativa e societaria, organizzazione del personale, gestione delle risorse finanziarie e che si rivolge in particolare alle imprese italiane che lavorano in mercati esteri. Dal 2000 al 2003 ricopre il ruolo di amministratore delegato di Carmax-Pro S.r.l., società per la commercializzazione di apparecchiature elettroniche e presidi medico-chirurgici rivolte ad ASL e case di cura private. Nel 2003 riceve la carica di direttore commerciale del Gruppo Daclè, società chimica e laboratorio farmaceutico di cui cura sia lo sviluppo dei mercati esteri già attivi (Svizzera, Germania, Austria e Regno Unito) che la notevole espansione in quelli dell’Est Europa, prevalentemente in Polonia, Romania e Moldova. Dal 2008 gestisce anche il patrimonio immobiliare dell’azienda e nel 2012 assume l’incarico di direttore generale della società capogruppo. Dal 2006 al 2012 è vice-presidente del Consorzio Sistema Bibliotecario Nord Ovest di Milano, ad oggi il più grande in Italia. La sua profonda conoscenza delle consuetudini dei ministeri e della diplomazia internazionale, maturata anche nelle organizzazioni politiche di Bruxelles, lo porta ad assumere nel 2008 la vice presidenza della Camera di Commercio Italo-Polacca, la quale ha lo scopo di promuovere gli investimenti italiani in Polonia, collaborando direttamente con il governo centrale e gli enti locali del Paese. Dal 2015 è Presidente della società farmaceutica Daclé SA.


Download PDF